Lettera di un anziano Ex elettore del PD

Mi chiamo Mario e fino ad 1 anno fa votavo PD. Sono anziano e ci ho messo tempo a capire i meccanismi. Provavo sempre meno interesse per la politica, quando entravo in cabina elettorale mi montava la nausea, dicevo: “Ce la faccio!! Un giorno smetterò…”. Ma non avevo informazioni, se non i telegiornali e La Repubblica.

Insomma mio figlio un anno fa mi regala un tablet, ed io faticosamente inizio a capire. Sei mesi per imparare ad usarlo, e sei mesi per svegliarmi. Capisco che non siamo in democrazia, visto che il “mio” Renzi, del quale apprezzavo il decisionismo guascone, mette la fiducia pure sulla scuola. E no pure la scuola no!!! Mia figlia è maestra e sta in lotta, io ero insegnante e capisco solo leggendo sul web: Il giovanotto Renzi va avanti a ricatti, come Berlusconi, anzi, ne è il miglior figliol prodigo.

Ma nei circoli (sempre più vuoti) tutto questo non usciva fuori. Vedo intorno a mia figlia, a mio figlio, tante persone oneste, ma prima pensavo: anche nel PD ci sono persone oneste. Ma ormai chi può più sostenerlo? Il marcio putrefatto fuoriesce dalle fogne, gli organi di informazione non ce la fanno più a coprire il fetore con gli spray della disinformazione e della demagogia. Diffidavo di Grillo e della sua demagogia, ma i ragazzi e le ragazze no, s’impegnano per cambiare in meglio l’Italia. Gli amici del PD mi dicono: ” Ehh ma tanto ruberanno pure loro!!”. Io rispondo: “Forse, ma intanto ora sono ancora puri!!”.

Eppure mi chiedo: perché milioni di italiani ancora credono alle favole nonostante la devastante realtà italica sia davanti ai nostri occhi? Io ho maturato una convinzione: non si tratta solo di ingenui disinformati. Io credo che chi vota PD è complice di questa situazione assurda e imbarazzante ed ha l’anima corrotta. Io amavo Nanni Moretti e Benigni. Ricordo le loro invettive contro Berlusconi e la sinistra zerbina. Ma oggi dove sono? Niente da dire sulla cosca PD? Berlusconi era bersaglio facile, tutti eravamo pasionari. Renzi, invece, per un elettore PD, è il marcio dentro, è il Mister Hyde che non si può rivelare. Un poco alla volta ho iniziato ad avere vergogna, a sentirmi dentro aria pesante di disfatta, come un tossico che ancora non realizza che un cambiamento è possibile. Io stavo ancora all’elementare questione morale, alla buon’anima di Berlinguer, e quelli intanto avevano studiato laureandosi in “Mafia Capitale”. E più fuoriescono gli scandali e più si coop-rono a vicenda, lucrando sui reietti della terra. Vedi caro amico, io ho scoperto in questi mesi che un programma di disintossicazione dal PD esiste: prevede sana informazione e partecipazione collettiva a processi di cambiamento. Io ce l’ho fatta!

Salvare l’Italia si può. Come? Non restando complici, avvolti nel confortevole mantello dell’ignoranza o della rassegnazione. Ti saluto caro amico…. L’importante è che siano le nostre menti ad aprirsi. Questa attività di disintossicazione viene svolta anche da strutture pubbliche, si chiamano persone, collettività, italiani onesti.

Ti abbraccio, Mario.

non-ci-sono-liberatori-ma-persone-che-si-liberano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...