Lo strazio della separazione

imagesUn sabato mattina, al banchino per la raccolta firme, l’ho vista arrivare: teneva per mano una bambina di tre o quattr’anni ed era visibilmente triste. C’era del pianto anche nella voce quando ci chiese di fare qualcosa per lei.

“Le ho provate tutte, aiutatemi voi, non so più a chi rivolgermi”

capita anche questo quando siamo sul territorio per la raccolta firme. Una donna separata dal marito, una causa legale in corso per ottenere l’affidamento della bambina, una mamma sola che lotta per avere la figlia, per un lavoro, per una casa …. Quante sono le storie così, madri o padri disperati? Coppie disfatte, bambini dirottati qua e là come pacchi postali, schiere di psicologi, psicoterapeuti, assistenti sociali, giudici impegnati a limitare i danni di una separazione fra coniugi.

Forse, se la giustizia fosse più efficiente, se le strutture sanitarie fossero più qualificate, se la vita intera fosse meno complicata … ma quanto di questo strazio è inevitabile perché investe la sfera sacra dei sentimenti e quanto invece è imputabile alle disfunzioni di uno stato sempre più disattento ai bisogni, inefficiente, inadeguato, spesso addirittura ostile?

La nostra amica Sonia intanto ha fondato un blog per poter contattare padri e madri nelle sue stesse condizioni. Mi ha chiesto di rendere visibile la sua storia: lo facciamo volentieri, con l’augurio che qualcuno possa alleviare il suo disagio e aiutarla a raggiungere il suo obiettivo.

Questo il link : ilmiopiccolosole.wordpress.com

Adriana Rossi

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...